Ruolo delle afferenze di C1-3 nella cefalea primaria (Liv. 1)

dal 24-05-2019 - 3 gg

Ruolo delle afferenze di C1-3 nella cefalea primaria (Liv. 1)

Watson Headache Institute - Level 1 Foundation Course

Partecipanti:

Min: 12 / Max: 15

Crediti ECM:

Richiesti per fisioterapisti

Docenti:

Dean WatsonDean Watson
Roma
DA DEFINIRE

FILOSOFIA DEL CORSO

Il corso sfida le tradizionali convinzioni cambiando la prospettiva su cefalea ed emicrania. Sono riportate in letteratura 300 differenti tipologie di cefalee: vi sono anche 300 differenti cause? No. Non passa un anno che non venga riconosciuto un altro tipo di cefalea, tra cui “cefalea a coda di cavallo”, “cefalea da chewing gum” e “cefalea post-bagno”!

Inoltre, il processo diagnostico della cefalea si presenta come una delle liste più lunghe di diagnosi differenziale in medicina.

Il corso è estremamente pratico ed interattivo, basato sulla convergenza di esperienza clinica e ricerca attuale (dai risultati più recenti del Dottorato di Ricerca, PhD) di Dean Watson nella valutazione (identificazione) e trattamento delle disfunzioni cervicogeniche nella cefalea primaria.

L’esame soggettivo nella cefalea è verosimilmente più importante che in ogni altra condizione muscoloscheletrica per tre ragioni:

  • Negli altri casi vi sono segni oggettivi riproducibili che possono essere rivalutati, ma non nella cefalea - vi è aumentato affidamento di aspetti soggettivi.
  • Riconoscimento di “Red Flags”: patologia intracranica; tumori (particolarmente nei bambini) o aneurismi di basso volume a scarsa perdita che sono significativamente mal diagnosticati (fino al 60%).
  • Potenziale instabilità; è stato ampiamente discusso il fatto che per noi fisioterapisti è essenziale la valutazione delle strutture legamentose craniovertebrali; la capacità di riconoscere l’instabilità prima del trattamento è fondamentale.

La ricerca ha dimostrato che in diverse forme di cefalea è presente una disfunzione cervicogenica, ma questo è rilevante?
Dean ha sviluppato tecniche di valutazione innovative, che non solo accertano se la disfunzione cervicogenica sia rilevante per la condizione di cefalea/emicrania, ma che possono anche determinare quale segmento o combinazioni ne siano responsabili. Tale accuratezza diagnostica è alla base di un trattamento di successo.

La riproduzione e la diminuzione della cefalea (durante la tecnica) sono cruciali per non avere una falsa impressione.

La riproduzione con conseguente alleviamento dei sintomi implicano che la disfunzione sia rilevante e, combinati con la conoscenza di aspetti biomeccanici rilevanti ed il riconoscimento dei pattern clinici, è possibile determinare il segmento responsabile della cefalea durante un periodo senza sintomi.

Non siete sicuri con le tecniche manipolative con impulso ad alta velocità (HVT)?
Il trattamento delle alterazioni di movimento non include manipolazioni HVT. Questo corso illustrerà la valutazione ed il trattamento sui partecipanti con cefalea-emicrania e Dean valuterà altresì tre pazienti per la prima volta.

Durante il corso si rivedranno inoltre le tecniche di valutazione standard della stabilità craniovertebrale (e gli aspetti soggettivi di potenziale instabilità). L’esperienza del dr. Watson indica che alcuni di questi test sono grossolani, con potenziali falsi negativi di instabilità minori individuate come tra le più pericolose, poiché stressano (forse) strutture già vulnerabili; verranno mostrati e praticati test alternativi che diminuiscono l’impatto su strutture già compromesse.

Ogni giorno di corso si inizierà con 30-40 minuti di discussione ed esercizi di ripasso del giorno precedente.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Condurre un esame fisico accurato, ed efficace
  • Migliorare le abilità nel riconoscere “Red flags” e potenziale instabilità.
  • Migliorare le capacità di ritrovare il segmento in disfunzione rilevante (C0-C3)
  • Migliorare le capacità di localizzare quale segmento o combinazione siano la fonte della cefalea
  • Diminuire l’impatto dell’esame manuale (e trattamento) su potenziale instabilità cranio-vertebrale
  • Fornire un’alternativa efficace (alle manipolazioni HVT) per il trattamento dell’ipomobilità del rachide cervicale superiore

Date & Orari:

24-05-2019

09:00 - 17:00

25-05-2019

09:00 - 17:00

26-05-2019

09:00 - 17:00

Prezzi:

730,00 € + IVA

FINO AL 23 Marzo 2019 incluso: € 680,00 + IVA 22% (€ 829,60 IVA inclusa)  

DAL 24 Marzo 2019 AL 23 Aprile 2019 incluso: € 730,00 + IVA 22% (€ 890,60  IVA inclusa)

DAL 24 Aprile 2019: € 780,00 + IVA 22% (€ 951,60  IVA inclusa)

ISCRIVITI ONLINE

COME ISCRIVERSI:

Contattare telefonicamente la Segreteria Organizzativa (Maria Chiara Guiotto).

Nel caso vengano confermate disponibilità di posti, compilare in ogni sua parte la scheda di iscrizione e spedirla unitamente alla copia dell'avvenuto bonifico bancario